Premio Generazioni Future a Greta Thunberg 

Il Centro Studi per lo Sviluppo Sostenibile ha assegnato un premio straordinario “Generazioni Future” a Greta Thunberg.

La giovanissima Greta Thunberg sarà invitata a Milano per ritirarlo, in occasione della Giornata Mondiale dell’Informazione sullo Sviluppo, il prossimo 24 ottobre.

Make_the_Earth_Greta_again

“Da anni siamo impegnati nel definire e promuovere la cultura dello sviluppo sostenibile, in particolar modo riguardo all’alimentazione, poiché sfamare ogni giorno sette miliardi di persone è la più grande sfida per l’umanità. Lo abbiamo fatto coinvolgendo i principali protagonisti del settore della filiera agroalimentare Italiana” dichiara Andrea Mascaretti,  promotore del premio e presidente del Centro per lo Sviluppo Sostenibile “riteniamo sia importante segnalare all’evidenza del pubblico e delle istituzioni ogni azione volta a fare un convinto passo avanti nella diffusione di una cultura condivisa sulla sostenibilità: nel caso di Greta Thunberg sono da premiare la tenacia e l’impegno con i quali questa giovanissima ragazza porta avanti una battaglia a favore del pianeta. Greta, con la sua iniziativa e la sua perseveranza ha saputo contagiare un’intera generazione ed è riuscita a portarla in piazza impegnandola nella difesa del clima e facendole condividere valori della sostenibilità. Un contributo davvero importante, quello di Greta Thunberg soprattutto se pensiamo che nasce da una giovane ragazza nata nel 2003. Per questo motivo abbiamo deciso di assegnarle uno dei nostri premi “Gerazioni Future”. Siamo davvero felici” conclude Mascaretti “nel vedere che oggi anche in Italia tanti giovani ragazzi sono scesi in piazza preoccupati per i cambiamenti climatici con la consapevolezza che il futuro del pianeta non è un bene garantito, ma va costantemente difeso e riconquistato attraverso politiche di sviluppo sostenibile”

il premio Generazioni Future è stato istituito nel 2016 dal Centro per lo Sviluppo Sostenibile insieme a Società Umanitaria e viene assegnato a chi ha contribuito a diffondere la cultura della sostenibilità, come nel caso di Greta impegnata nella lotta per il clima.

In precedenza il Premio Generazioni Future è stato assegnato a personalità come Claudia Sorlini (Presidente del Comitato Scientifico delle Università per Expo2015) e Milena Gabanelli (giornalista e conduttrice televisiva)

Il Centro per lo Sviluppo Sostenibile, promuove la  sicurezza alimentare, la tutela dell’ambiente e della salute, l’energia sostenibile.

CSS opera per: favorire uno sviluppo equo, solidale e sostenibile; supportare gli individui, le comunità e le popolazioni più fragili e disagiate e la tutela del valore della vita umana; incoraggiare iniziative atte a tutelare l’ambiente e a salvaguardare le risorse naturali per le generazioni future; diffondere la cultura della sicurezza alimentare e favorire politiche adeguate ad assicurare a tutta l’umanità l’accesso a cibo sano, sufficiente e nutriente, acqua pulita ed energia, in un ottica di sviluppo sostenibile. Papa Francesco, nel suo discorso alla FAO del 2014 ci rammenta che le origini di tutti i mali è l’iniquità.  Sollecita ad avere “sguardo e cuore orientati non ad un pragmatismo emergenziale che si rivela come proposta sempre provvisoria, ma ad un orientamento deciso nel risolvere le cause strutturali della povertà”. Anche Mohandas Karamchand Gandhi ci ricorda che “ci sono abbastanza risorse per soddisfare i bisogni di ogni uomo, ma non l’avidità di ogni uomo”. Amartya Sen, economista e filosofo che ha ricevuto il premio Nobel per l’economia nel 1998, sostiene che “l’indicatore del Pil è molto limitato. Utilizzato da solo, è un disastro. Gli indici della produzione o del commercio non dicono granché sulla libertà e sul benessere, che dipendono dall’organizzazione della società. Né l’economia di mercato né la società sono processi che si autoregolano. Hanno bisogno dell’intervento razionale dell’essere umano. La democrazia è fatta per questo: per discutere del mondo che vogliamo, ivi compresi i termini di regolazione dei sistemi della sanità, dell’istruzione, delle tutele contro la disoccupazione…” Il Centro per lo Sviluppo Sostenibile è tutto questo. I suoi principi sono contenuti nelle parole citate di Papa Francesco, Mahata Gandhi e Amartya Sen.